Slide 2 Heading
Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
Click Here
Slide 3 Heading
Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
Click Here
Slide 1 Heading
Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor
Click Here
Slide Heading
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.
Click Here
Previous
Next

Racconti & Nobili Radici
Arte & Architettura
Regine & Spose

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

SHARE

Il Racconto

La villa fu edificata nel ‘600, dal Conte Giuseppe Resta, facoltoso esponente di una delle più importanti famiglie milanesi.

I nobili proprietari, fino ai primi del ’900, usavano trascorrere in questa villa i loro momenti di svago, oltre a quelli dedicati alla cura dei loro grandi possedimenti agricoli e immobiliari in loco.

Trasformata in “impropria” filanda fu comunque protagonista dello sviluppo economico del paese e delle famiglie che qui trovarono occupazione e benessere.

Mille storie di vita, lavoro, sacrificio e ricchezza, racconti e leggende che si percepiscono semplicemente passeggiando sulle antiche mattonelle in cotto lombardo, salendo, come nobili cavalieri lo scalone monumentale e ammirando decori e affrIeschi.  

 

Gli Artisti

La villa fu progettata nella prima metà del 1600, su incarico di Carlo Resta, padre di Giuseppe, da Francesco Maria Richini, il più importante architetto lombardo autore della rinomata Pinacoteca di Brera e delle più prestigiose Ville del milanese.

Il recupero dal rudere degli anni ’70 è frutto di un “piccolo miracolo” ad opera di Loris Mari, che, rapito dalla bellezza nascosta, seppe gettare il cuore oltre l’ostacolo e portare a termine un’impresa che tutti dicevano impossibile.

Rappresenta ancora oggi un esempio quasi intatto del  barocco lombardo, dove l’occhio viene rapito dal grande equilibrio dei volumi e delle forme. La sala affrescata dal “Nuvolone”, sebbene deturpata dall’uso dei macchinari della filanda, racconta in modo eloquente lo stile di vita dei Resta.

La Regina

La villa fu progettata nella prima metà del 1600, su incarico di Carlo Resta, padre di Giuseppe, da Francesco Maria Richini, il più importante architetto lombardo autore della rinomata Pinacoteca di Brera e delle più prestigiose Ville del milanese.

Il recupero dal rudere degli anni ’70 è frutto di un “piccolo miracolo” ad opera di Loris Mari, che, rapito dalla bellezza nascosta, seppe gettare il cuore oltre l’ostacolo e portare a termine un’impresa che tutti dicevano impossibile.

Rappresenta ancora oggi un esempio quasi intatto del  barocco lombardo, dove l’occhio viene rapito dal grande equilibrio dei volumi e delle forme. La sala affrescata dal “Nuvolone”, sebbene deturpata dall’uso dei macchinari della filanda, racconta in modo eloquente lo stile di vita dei Resta.

  • 00Days
  • 00Hours
  • 00Minutes
  • 00Seconds

Curabitur vestibulum sit amet nibh sed blandit. Suspendisse in magna in elit hendrerit condimentum. Phasellus eu justo mi. Proin aliquet mauris a volutpat lobortis erat libero condimentum metus eutincidunt felis ligula in turpis. Cras sit amet tristique libero. Praesent neque ante pretium sollicitudin fermentum ut laoreet a diam imperdiet nec consequat.

Donec scelerisque enim non dictum aliquet. Sed ec nunc. Suspendisse volutpat elit nec nisi congue tristique eu at velit. Curabitur pharetra ex non ullamcorper condimentum. Morbi sit amet dui convallis, mattis augue id, ullamcorper massa volutpat elit nec nisi congue tristique.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo. Fusce vulputate sodales hendrerit. Nam ultrices euismod porta. Suspendisse sit amet dignissim.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo. Fusce vulputate sodales hendrerit. Nam ultrices euismod porta. Suspendisse sit amet dignissim.

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus luctus nec ullamcorper mattis pulvinar dapibus leo. Fusce vulputate sodales hendrerit amet consectetur.